GUIDA DI AUTOMEZZI

GUIDA DI AUTOMEZZI

18 Maggio 2014,   By ,   0 Comments

La visione monoculare provoca disagi e richiede perciò un supplemento di attenzione nel valutare la distanza dai veicoli che precedono e la visibilità laterale che dal lato della menomazione è ovviamente compromessa.
Per il portatore di protesi oculare (monocolo organico o funzionale) dal 2010 non occorre più conseguire la patente di guida “B Speciale” ma è richiesta la visita di idoneità alla guida presso l’organo monocratico (medico della ASL , delegazioni ACI, agenzie, autoscuole ecc.).
I pazienti dovranno presentare un certificato redatto dal proprio oculista che insieme alla valutazione complessiva delle capacità visive, attesti:

  • La stabilità clinica complessiva ed in particolare la presenza da almeno 6 mesi della vista monoculare
  • ​La presenza ​di campo visivo sufficientemente ampio con l’assenza di difetti in un raggio di 30° rispetto all’asse centrale.

Tale certificazione ha validità non superiore a 3 mesi e andrà presentata al medico che dovrà concedere il rinnovo della patente ai sensi del paragrafo A.3.4 dell’Allegato III al D. Lgs. 59 del 2011.
​Qualora i requisiti contenuti nel certificato non fossero sufficienti per ottenere l’idoneità alla guida in regime monocratico, occorrerà sottoporsi alla visita presso la Commissione Medica Locale della ASL esibendo lo stesso certificato.


SOCIAL LINKS